Il Corpo di Cava

La città di Cava de’ Tirreni, a pochi Km da Salerno e a ridosso della Costiera Amalfitana, viene menzionata tra i tanti luoghi di interesse della Campania, per la presenza dell’Abazia della Santissima Trinità edificata nell’XI secolo (1079-1123) nella frazione “Corpo di Cava” primo insediamento moderno della città.
La abazia oltre a contenere numerosi oggetti artistici, come: statue, quadri, arazzi, manufatti marmorei, etc.; ospita al suo interno l’Archivio Abaziale che custodisce numerosi antichi scritti sulla storia di Salerno e della sua provincia.
Dal Corpo di Cava è possibile giungere, attraverso un sentiero disegnato tra boschi e castagneti, sino al Santuario dell’Avvocata posto a 1014 metri sul Monte Falerzio, dal quale è possibile avere una magnifica vista sulla Costiera Amalfitana e su tutto il Golfo di Salerno.
Sul percorso per arrivare al Santuario, immersi in una rigogliosa vegetazione, possiamo osservare nell’ordine:
– un acquedotto romano che trasportava l’ acqua “della Frestola”, che oggi sgorga da una fontanina posta all’ingresso del sentiero, sino alla citta di Cetara a valle sulla Costiera Amalfitana;
– la “cella di Sant’Elia”, antico rifugio di isolamento e contemplazione del Santo;
– Cappella Vecchia luogo di sosta e di preghiera, per i pellegrini, ove è possibile rifocillarsi godendo di un bellissimo panorama sul golfo sottostante.


Torna alle Esperienze